Messaggio di Natale alla Gi.Fra di Sicilia

Carissimi fratelli pace a tutti voi a alle vostre fraternità!

Ognuno di noi ha vissuto questi giorni di preparazione al Natale in fraternità con modalità diverse e in posti diversi ma con gli occhi puntati tutti verso lo stesso luogo, quella capanna dove duemila anni fa si è compiuto il mistero dell’incarnazione, del Dio fatto uomo, dell’amore eterno in mezzo a noi. Lontani ma vicini nella preghiera, nei sogni, e nei desideri abbiamo condiviso questi giorni di preparazione al Natale nel luogo che il Signore ha pensato per noi, la fraternità! In questo tempo siamo chiamati a vivere con nuovo entusiasmo il nostro cammino, siamo chiamati ad andare oltre al fare e a ricercare l’essere, l’essenziale, il vero. È importante fermarsi e svuotarsi delle mille cose che riempiono la nostra mente per preparare il cuore. Gesù cerca casa in ogni cuore, in ogni famiglia e in ognuna delle nostre fraternità. Diceva il mistico domenicano Meister Eckhart:“Nascesse Cristo mille volte a Betlemme, se non nasce in te, tu sei irrimediabilmente perduto”. Il Signore che si fece uomo in una capanna rinnova l’invito a seguirlo, invito che ci salva, invito che ci permette di sperimentare la vera gioia. Auguriamo a tutti voi di poter vivere la solennità del santo Natale con il cuore ricolmo di pace e gioia, nell’essenzialità di quella capanna dove l’infinito si è donato a ognuno di noi!

 A nome di tutto il consiglio regionale della gioventù francescana di Sicilia buon Natale!

Per il consiglio regionale,

Luca Corallo

Convegno Adolescenti: In Viaggio verso…Te

“Com’era ardente l’amore fraterno dei nuovi discepoli di Cristo! Quanto era forte in essi l’amore per la loro famiglia religiosa! Ogni volta che in qualche luogo o per strada, come poteva accadere, si incontravano, era una vera esplosione del loro affetto spirituale,
il solo amore che sopra ogni altro amore è fonte di vera carità fraterna. Ed erano casti abbracci, delicati sentimenti, santi baci, dolci colloqui, sorrisi modesti, aspetto lieto, occhio semplice, animo umile, parlare cortese, risposte gentili, piena unanimità nel loro ideale, pronto ossequio e instancabile reciproco servizio…
Erano felici quando potevano riunirsi, più felici quando stavano insieme; ma era per tutti pesante il vivere separati, amaro il distacco, doloroso il momento dell’addio.”

( fonti francescane 387)

Carissimi fratelli e sorelle pace e voi!
Il brano delle fonti ci indica quali fossero gli atteggiamenti e i sentimenti che caratterizzavano gli incontri dei frati, la gioia che questi provavano nello stare insieme e nel riunirsi, il dispiacere e la tristezza degli addii e della lontananza. Leggendolo mi viene in mente lo stile con cui vivono lo stare in fraternità gli adolescenti, il loro entusiasmo, il loro desiderio di vivere profondamente le relazioni fraterne, e in questo sono di stimolo per tutti noi. È però necessario dare contenuto alle relazioni, bisogna dare significato e senso al tempo passato insieme. La vera relazione fraterna può essere vissuta con piena maturità solo se frutto di una chiamata. Nel corso del convegno giovani ci siamo riscoperti chiamati e nel farlo abbiamo sperimentato la difficoltà del mettersi in ascolto. Ci siamo confrontati con la chiamata di Samuele, il quale, pur stando in un luogo di culto, non aveva mai ascoltato la Parola di Dio e ancor di più non conosceva il Signore e non sapeva riconoscere la Sua presenza nella propria vita; è questo il rischio che anche noi possiamo correre. Il convegno sarà per gli adolescenti un’occasione per intraprendere un viaggio, che parte dal non-ascolto e dalla chiusura in sé stessi. Si troveranno a dover vivere un’avventura che li porterà a conoscere la chiamata di Samuele, Francesco ed alla fine, arrivando come in un lago, si troveranno di fronte al riflesso di loro stessi e di quanto li circonda. Come in ogni viaggio gli sarà chiesto di munirsi di tutto l’occorrente: bussola, mappa e uno zaino che dovranno riempire con ciò che di più importante hanno, come le loro esperienze, i loro desideri e sogni. Ci prepariamo allora a partire per questa nuova esperienza di fraternità, il Convegno regionale adolescenti, che si terrà a Massannunziata dal 27 al 30 dicembre dal titolo “In viaggio verso…Te!”. Di seguito sono riportati il programma del convegno e tutte le informazioni sull’esperienza.

…PROGRAMMA…

– Martedì 27 –

16.00 : Arrivi e sistemazione

17.00 : Liturgia di Accoglienza

18.00 : Dinamica iniziale

20.30 : Cena a sacco

22.00 : Serata di fraternità : “Ciao Darwin”

– Mercoledì 28 –

07.00 : Sveglia

08.00 : Lodi

08.30 : Colazione

09.15 : Risveglio muscolare

09.30 : Formazione a cura di Rosaria Lisi, Psicologo-Psicoterapeuta della Gestalt

11.30 : Dinamica

13.30 : Pranzo

15.45 : Formazione a cura di Fra Giuseppe Garofalo, Ofm di Sicilia e assistente regionale Gifra

17.00 : Attiviamoci! : “Caccia al tesoro francescana”

20.30 : Cena

22.00 : Veglia

– Giovedì 29 –

07.00 : Sveglia

08.00 :Lodi

08:30 : Colazione

09.45 : Testimonianza

11.15 : Divisione in gruppi

13.00 : Pranzo

15.00 : Animazione

15.30 : Dinamica

16.00 : Attiviamoci: Realizzazione zaino!

18.15 : Divisione in gruppi

19.00 : Vespri

20.30 : Cena

22.00 : Festa a tema: “VIAGGIATORI“

00.30 : Buona notte !!!

– Venerdì 30 –

08.00 : Sveglia

08.30 : Colazione e sistemazione struttura

10.00 : Condivisione dell’esperienza

11.30 : Celebrazione Eucaristica

13.00 : Pranzo

15.00 : Buon Viaggio !!